Loading...
Produzione 2017-06-24T13:13:49+00:00

PRODUZIONE

Per ottenere un prodotto di qualità la scelta delle materie prime riveste particolare importanza, il legno in primis tra tutte.

Negli ultimi anni la scelta si è focalizzata su essenze resinose, in particolare il Pino di Russia, un legno di tipo tenero, leggero e di colorazione chiara che si adatta a qualsiasi tipo di finitura e che resiste con maggior efficacia all’attacco del tarlo.
Possiamo comunque fornire, su richiesta, anche altri tipi di essenze come il Pino nordico, Abete e Toulipier.
L’attenzione per i materiali che utilizziamo nel nostro ciclo produttivo è massima.

produzione_sideimages

Selezioniamo solo prodotti certificati e di qualità con particolare attenzione al problema globale dell’inquinamento. Concretamente oltre a porre in essere tutte quelle azioni di buon senso come l’utilizzo corretto e senza sprechi delle risorse o la corretta e severa gestione dei nostri rifiuti, ci impegnamo in un imminente futuro a sostituire gradualmente tutte le vernici a solvente con quelle ad acqua nella convinzione che un piccolo contributo alla causa ambientale sia un dovere civile e morale di tutti.

LAVORAZIONE

Il processo di formazione della cornice è lungo e complesso, ogni passaggio richiede professionalità e precisione di esecuzione per essere eseguito ad arte.

Giuntatura

FINGER-JOINT LAMELLARE

La produzione inizia nella nostra attrezzata segheria, qui le tavole di legno grezze sono sezionate per ottenere listoni della misura desiderata, che solitamente coincide con quella dell’altezza finale del profilo.
Si passa poi alla fase dell’ottimizzazione con l’eliminazione dei nodi, delle sacche di resina e di tutti i difetti e le imperfezioni eventualmente presenti.
Gli spezzoni così ottenuti sono prima giuntati per raggiungere la lunghezza desiderata e poi lamellati per ottenerne la larghezza del profilo finale.

scorniciatura

SCORNICIATURA

Queste prime fasi sono essenziali per la buona riuscita del prodotto.
Ogni listone giuntato lamellare sarà sottoposto a due severi controlli di qualità e solo quelli perfettamente aggiuntati, diritti e levigati passeranno alla delicata fase successiva, quella della scorniciatura, dove nonostante sottoposti a forti pressioni e torsioni, i profili così ottenuti saranno assolutamente stabili e diritti, pronti per essere lavorati e trasformarsi in aste per cornici.

Pulitura

PASTELLATURA

Le aste scorniciate possono essere trafilate con gesso e/o decorate con pasta di legno.
Il disegno è ottenuto mediante una macchina che, corredata di un cilindro sul quale è inciso il decoro desiderato, pressa sulle aste un materiale particolare denominato, appunto, pasta di legno che asciugando diventa solido e di una consistenza molto simile al legno.
Successivamente le aste subiscono un passaggio di sgrossatura fatta a mano con l’ausilio di lame e carta abrasiva, questo passaggio elimina tutte quelle imperfezioni che potrebbero compromettere la buona riuscita delle fasi di verniciatura e doratura.

spruzzatura

VERNICIATURA

In funzione della finitura finale e per conferire alle aste le caratteristiche richieste, la superfice viene preparata con un ulteriore processo di levigatura tramite una macchina carteggiatrice e poi trattata con vernici e sostanze coprenti applicate mediante macchine spruzzatrici.

Doratura

DORATURA

Si arriva così alla fase della doratura, dove si manifesta tutta la maestria, la bellezza e la peculiarità del nostro lavoro e l’abilità dei nostri artigiani.
Le tecniche utilizzate sono molteplici trattandosi di un processo complesso ed estremamente delicato dato dalla volatilità dei fogli da applicare e dalle numerosissime varianti decorative.

Finitura

FINITURA

Le aste dorate sono ora pronte per passare al reparto di finitura dove sono trattate con colori, muffe, terre, cere e altre sostanze per conferire al prodotto le finiture più svariate, sia antiche che moderne.
In questa fase della produzione la manualità fa la differenza, ogni gesto o movimento è ripetuto migliaia di volte al giorno ed il risultato finale è sempre lo stesso: un’opera d’arte!